Alla ricerca della combinazione perfetta


Molti di noi, in questi giorni, hanno dovuto, o staranno per fare il cambio stagione del proprio armadio. Gli aspetti principali che cambiano tra l’inverno e la primavera sono i pesi, ovviamente, ma anche i colori, si passa da un guardaroba in tonalità di grigi e di blu ad uno ricco di colore.

Ci troviamo, dunque, di fronte a una scelta di abbinamenti colore molto più vasta, rispetto a quella invernale. A quanti di noi è capitato di acquistare una maglia, una camicia, un pantalone estivo di un colore particolare e poi utilizzarlo poco, perché non riusciamo ad abbinarlo? In questo articolo cercheremo di dare alcune linee guida per giocare e combinare i colori mantenendo armonia ed equilibrio.


Spezzare i colori:

A meno che non si parli di completi, o comunque di capi realizzati con lo stesso tessuto, creati, dunque, per essere indossati insieme, il nostro consiglio è quello di non cercare mai il colore quasi identico, (eccetto per un piccolo dettaglio in un accessorio), ma sempre di spezzare. Si può cercare la combinazione tono su tono, esempio un azzurro con un blu denim, oppure cambiare totalmente colore senza però spezzare l’armonia.


Colori neutri e colori decisi:

Per semplificare possiamo dividere i colori in due macrocategorie, neutri come il blu, il grigio, il beige, il bianco e decisi come il verde, il rosso, il rosa.









Il classico:

Combinare neutro con neutro è sempre una buona idea, perfetta in ogni occasione, rispettando, però, la regola di spezzare, esempio grigio e beige, bianco e blu sì, ma no nero e blu navy perché troppo simili.

Il serio ma non troppo:

Deciso con neutro è un buon compromesso, indossiamo un colore sgargiante che ci distingue, ma lo rendiamo “serio” abbinandolo a un colore classico, esempio: grigio chiaro e verde acqua, rosa e blu, celeste e beige.

L'azzardo:

Deciso con desciso è sicuramente la combinazione più difficile, soprattutto per noi uomini, perché si rischia di andare oltre e sembrare troppo stravaganti, ma al tempo stesso è la più divertente da creare, quella che, quando riesce, permette di differenziarsi con stile. Meglio in estate o in vacanza, dove non abbiamo bisogno di apparire troppo seri. In questo caso l’importante è spezzare, ma mantenere armonia tra i colori.

L’ultima, ma più importante regola:

L’abbinamento colori è una questione di stile, l’unica regola è che non ci sono regole. Bisogna sperimentare per trovare la propria firma personale, alla fine è un gioco.