Il Tesoro del Nilo


In una ristrettissima zona, ad Est del delta del Nilo, viene coltivato un piccolo tesoro, la pianta di Giza 45, considerata La “Regina” dei cotoni egiziani, e rappresenta solo lo 0,4% del totale della produzione annua egiziana di cotone.


Il cotone egiziano è conosciuto da secoli per il suo pregio, le particolari condizioni climatiche e la fertilità della terra lungo il Nilo consentono la produzione del miglior cotone al mondo.

Giza45 fu piantato per la prima volta nel 1820 da Mohammed Alì Pascià, che importò semi di cotone Sea Island, entusiasta delle stupende e lucenti stoffe prodotte con queste materie prime.






I semi migliori, coniugati con gli ingredienti unici della natura offerti dal Nilo, hanno dato un risultato incredibile, permettendo la nascita del cotone più esclusivo al mondo.

I semi vengono piantati a marzo e generano un fiore giallo, che diventa poi rosso, prima di dare vita al fiocco di cotone.



La raccolta avviene a settembre, i fiocchi vengono raccolti a mano in 5 passaggi, in modo da prelevare ad ogni passaggio solo il cotone al giusto grado di maturazione.







Il Giza 45 è è la fibra dal micronaire più fine al mondo, una materia prima di incomparabile brillantezza, dalla quale si ricavano filati con una mano unica straordinariamente soffice e setosa.





Per realizzare una maglia di peso medio occorrono circa 20 Km di filo.